12 Agosto 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

ATTO DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE IN CONCESSIONE DEL LOTTO DI SPIAGGIA N. 6

27-06-2011 14:42 - News Generiche
DETTATE LE DIRETTIVE PER L´AFFIDAMENTO A TERZI DEL LOTTO DI SPIAGGIA CONTRADDISTINTO CON IL N. 6 COME PREVISTO DALL´ART. 7 DEL REGOLAMENTO COMUNALE CHE DISCIPLINA LA GESTIONE DELLA SPIAGGIA. A GIORNI LA PUBBLICAZIONE DEL BANDO DI GARA.



Atto di indirizzo della Giunta Municipale, che con propria deliberazione, n. 110 del 23.06.2011, autorizza il Funzionario responsabile dell´Area Prima, ad avviare le procedure di pubblico incanto per l´affidamento a terzi del lotto di spiaggia n. 6, compreso nella concessione demaniale marittima n. 76/05, rilasciata dalla Capitaneria di Porto di Palermo in favore del Comune di Capaci il 01.04.2009, così come previsto dall´art. 7 del Regolamento comunale che disciplina la gestione della spiaggia, approvato con delibera consiliare n. 22/2001.
Infatti, considerato l´avvio della stagione estiva e, in particolare, constatata la mancanza di personale necessario per una gestione in economia del lotto di spiaggia contraddistinto con il n. 6, l´Amministrazione comunale, ha ritenuto di dover ricorrere anche per questo lotto all´affidamento a terzi a mezzo di esperimento di pubblico incanto per la durata di un anno.
Nel 2009, sulla base del piano di utilizzo della spiaggia (Delibera G.M. n. 48/2009), con lo stesso strumento, è stato affidato per il triennio 2009/2011 la gestione dei lotti di spiaggia libera contraddistinti con i numeri 1, 2 , 3, 4, e 5 rispettivamente alle seguenti ditte:

  • Soc. Galante Beach;
  • Ditta Bruno Rosaria,
  • Soc. coop. Costa Blu;
  • Ditta Showtime srl;
  • Ditta Pizzo Antonella- discoteca The flore.


Su richiesta dell´Assessore delegato Girolamo Billante, si è deliberato di procedere all´affidamento della gestione del lotto di spiaggia n. 6 esclusivamente a Ditte, Cooperative o Associazioni che svolgono servizi per fini elioterapici. Il Bando di Gara sarà redatto tenendo conto, tra gli elementi di aggiudicazione, di fissare in € 1.000.00 l´importo a base d´asta, offerta economica più vantaggiosa a rialzo, mentre la durata dell´affidamento sarà di un anno. Inoltre, le somme che la Ditta deve prestare a titolo di anticipo per consumo idrico e di cauzione sono rispettivamente di € 500,00 e di 10% dell´importo di aggiudicazione. Resta l´obbligo per la Ditta di richiedere agli Enti erogatori l´intestazione dei relativi contatori acqua (Comune) ed energia elettrica (Enel), come pure il pagamento della tarsu e altri tributi dovuti per l´attività.

Fonte: U.R.P.

Realizzazione siti web www.sitoper.it