04 Agosto 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

AVVISO PAGAMENTO DEBITI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

08-07-2013 15:40 - News Generiche
IL COMUNE DI CAPACI SI È ADEGUATO ALLE DISPOSIZIONI PREVISTE DAL DECRETO LEGGE N. 35 DEL 2013 CHE FAVORISCE LO SBLOCCO DEI PAGAMENTI A FAVORE DEI CREDITORI NEI CONFRONTI DELL´ENTE. DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI RICEVUTA UN ANTICIPAZIONE DI LIQUIDITÀ DI € 2.494.881,87. TRA GLI ADEMPIMENTI LA PUBBLICAZIONE SUL PROPRIO SITO INTERNET DEL PIANO DI PAGAMENTO DEI DEBITI.



Il Responsabile della II Area Gestione Risorse informa che il Comune di Capaci sta provvedendo al pagamento dei debiti certi liquidi ed esigibili maturati alla data del 31/12/2012, ovvero i debiti per i quali sia stata emessa fattura o richiesta equivalente di pagamento entro il predetto termine, ai sensi del decreto legge n. 35 dell´8 aprile 2013, recante "disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali", convertito dalla legge n. 64 del 6 giugno 2013.

Come prevede il decreto legge n. 35/2013, i creditori sono stati informati, entro il 30 giugno 2013, dell´importo e della data entro la quale si provvederà al pagamento dei debiti come pure, entro il 5 luglio 2013, è stato pubblicato sul sito istituzionale del comune l´elenco dei predetti debiti, indicando l´importo e la data prevista di pagamento comunicata ad ogni singolo creditore.

Tale elenco, quindi, disposto in ordine cronologico di emissione della fattura o della richiesta equivalente di pagamento è visionabile e scaricabile tramite l´apposita sezione tematica denominata "PIANO PAGAMENTO DEBITI (D.L. n. 35/2013)" raggiungibile dal link presente in home page.

Il Comune di Capaci può procedere al pagamento dei debiti di parte corrente e di parte capitale certi, liquidi ed esigibili maturati entro il 31.12.2012 perché ha assunto dalla CASSA DEPOSITI E PRESTITI un anticipazione di liquidità di € 2.494.881,87 ai sensi dell´art. 1 comma 13 del D.L. 35/2013.

Il decreto in questione stabilisce, infatti, che gli enti locali che non possono far fronte ai pagamenti dei debiti per carenza di liquidità, chiedano alla CASSA DEPOSITI E PRESTITI anticipazioni di liquidità. In pratica un prestito da restituire nell´arco di trent´anni ovviamente con interessi al seguito, ma allo stesso tempo un´opportunità che aiuterà a ridurre i debiti contratti dalle imprese creditrici escludendoli dai vincoli del patto di stabilità.

Fonte: U.R.P.

Realizzazione siti web www.sitoper.it