24 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

DISCIPLINA DEGLI INTRATTENIMENTI MUSICALI ORGANIZZATI DAGLI ESERCIZI PUBBLICI

06-08-2012 02:23 - News Generiche
LA NUOVA ORDINANZA SINDACALE PREVEDE CHE LE SERATE MUSICALI ORGANIZZATE DAI PUBBLICI ESERCIZI SI SVOLGANO DALLE ORE 21.00 ALLE ORE 01.00. I TITOLARI DEVONO SOTTOSCRIVERE UNA DICHIARAZIONE CON LA QUALE SI IMPEGNANO AL RISPETTO DELLE PRESCRIZIONI. PER I TRASGRESSORI PREVISTE PENE SEVERE: CHIUSURA DEL LOCALE PER DUE GIORNI, AMMENDE AMMINISTRATIVE E NEL CASO DI REITERAZIONE DELLE VIOLAZIONI LA REVOCA DELLA LICENZA COMMERCIALE.



Al fine di garantire la quiete pubblica, il Sindaco con propria ordinanza (n. 59 dell´01.08.2012) ha inteso regolamentare le attività di intrattenimento musicale che durante il periodo estivo sono spesso organizzate dai vari esercizi pubblici presenti nel territorio comunale. Tali attività, già regolamentate dal Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, sono così disciplinate dall´ordinanza sindacale per adattarle alle specifiche esigenze locali.

Si dispone, pertanto, che l´attività di intrattenimento si svolga tutti i giorni dalle ore 21.00 alle ore 01.00 e che gli esercenti comunichino per conoscenza al Comando della Polizia municipale le date di svolgimento delle serate musicali.

Si dispone, inoltre, il divieto della contemporaneità di eventi organizzati dai gestori che hanno i propri locali ubicati in Piazza Matrice, Piazza Cataldo, Piazza Troia e sulle aree pedonali di via Sommariva e delle strade limitrofe come pure non è permesso programmare simili appuntamenti in contemporanea con le manifestazioni patrocinate dal Comune.

Infine, i piano bar non possono comunque trasformarsi in serate danzanti e il volume deve essere mantenuto nei limiti di non disturbo della quiete pubblica come previsto dalla Legge quadro 447/95 relativa alle norme sull´inquinamento acustico.

Tutti i i titolari di locali pubblici, che intendono svolgere tali attività, sono invitati a sottoscrivere una dichiarazione resa ai sensi dell´art. 19 della Legge 241/90 con la quale si attesti il rispetto delle prescrizioni previste dall´ordinanza e dalle vigenti disposizioni di legge in materia.

Il mancato rispetto potrà comportare la chiusura del pubblico esercizio per due giorni consecutivi e l´applicazioni di tutte le ammende amministrative previste dalle norme vigenti, nonché la revoca della licenza in caso di reiterazione delle violazioni.


Fonte: U.R.P.

Realizzazione siti web www.sitoper.it