11 Dicembre 2018
news
percorso: Home > news > News Generiche

EMERGENZA IDRICA: COMUNICATO DEL SINDACO

03-12-2018 20:44 - News Generiche
L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE STIGMATIZZA LA GESTIONE DELL’AMAP SPA PERCHÉ NONOSTANTE LA RIPARAZIONE DEL GUASTO DELL’ADDUTTORE JATO CONTINUANO I DISSERVIZI IN VARIE ZONE DEL PAESE: “PRONTI AD INVESTIRE DELLA PROBLEMATICA ANCHE LE AUTORITÀ GIUDIZIARIE COMPETENTI”



L’Amministrazione comunale sta seguendo l’evolversi della situazione legata al ripristino della regolare erogazione idrica nel territorio comunale.

Nonostante l’Amap SpA abbia portato al termine, nella serata del 30 novembre scorso, l’intervento di riparazione della perdita registratasi nel territorio comunale di Cinisi e la successiva riattivazione dell’erogazione idrica ai Comuni della fascia costiera Nord-Ovest, tra cui Capaci, continuano a pervenire ad oggi, 3 dicembre, numerose lamentele da parte di cittadini residenti in varie zone del territorio comunale che lamentano la perdurante situazione dei rubinetti a secco.

Per far fronte alla situazione di grave disagio, l'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Pietro Puccio, facendosi portavoce delle rimostranze di questi cittadini, con una nota, che ha indirizzato anche al Prefetto di Palermo, al Presidente della Regione Siciliana e all’ATI - Assemblea Territoriale Idrica Palermo, ha diffidato l’AMAP S.p.A. affinché garantisca nel più breve tempo possibile il ripristino del pubblico servizio dell’erogazione idrica, altrimenti, si dichiara pronta “ad investire della problematica anche le autorità giudiziarie competenti.

“È intollerabile la gestione dell’emergenza idrica da parte del gestore del servizio: il ripristino della distribuzione dell’acqua non viene effettuata secondo una programmazione puntuale ed equa tra le diverse zone del territorio comunale e soprattutto non si spiega perché la fornitura attuale sia solo di 15 metri cubi a fronte dei 35 dell’erogazione regolare”.

Tra le misure da adottare si sollecita l’AMAP SpA affinché venga aumentata la portata del flusso idrico nella rete di distribuzione al fine di accelerare i tempi del ripristino regolare dell’erogazione idrica in tutto il territorio comunale.

Di seguito riportiamo il testo integrale della nota:


“Ci risiamo! A Capaci manca l’acqua.

Ecco come gran parte dei cittadini di Capaci lamenta lo stato di disagio in cui vive a causa dell’ormai consueto disservizio per mancata erogazione e fornitura di acqua da parte di codesto gestore del S.I.I.

L’acqua, bene primario ed indispensabile la cui fornitura dovrebbe essere garantita costantemente da codesta società e che invece ancora oggi in molte zone del territorio comunale è quasi un lontano ricordo a conferma che il grido di sofferenza e l’appello rappresentati da questa Amministrazione Comunale con la precedente nota prot. 21710 dello scorso 22/11/18 si siano dispersi nel nulla.

Ciò continua a porre non seri problemi e difficoltà alla vita quotidiana dei singoli cittadini ed all'attività di diverse utenze commerciali e produttive locali che vedono in questa Amministrazione il proprio riferimento territoriale.

Il senso di responsabilità verso la mia cittadinanza ed il senso di appartenenza al territorio, di cui probabilmente codesto gestore del S.I.I. non si ritiene investito, inducono lo scrivente nella propria veste di massima Autorità locale di diffidare la società in indirizzo all'immediata ripresa del servizio di adduzione idrica in tutto il territorio comunale rappresentando che, in caso di ulteriore protrarsi dei disagi e dei disservizi, sarà costretto, Suo malgrado, ad investire della problematica anche le Autorità Giudiziarie competenti.

Rimanendo in attesa di riscontro, si inviano distinti saluti".

IL SINDACO
PIETRO PUCCIO


LINK CORRELATI



Fonte: R.P.P.

www.teknoinformaticasitiweb.it
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata