12 Maggio 2021
news
percorso: Home > news > News Generiche

RACCOLTA DIFFERENZIATA: IL DIVIETO PER L’USO DI SACCHETTI E STOVIGLIE DI PLASTICA SLITTA AL 31 MAGGIO 2019

03-03-2019 13:02 - News Generiche
LA DATA DELLA DECORRENZA DELLA MESSA AL BANDO DI SACCHETTI, BICCHIERI, PIATTI E POSATE DI PLASTICA RELATIVAMENTE AL LORO USO E COMMERCIALIZZAZIONE IN NEGOZI, ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE E ANCHE NELLE CASE SLITTA DAL 1° FEBBRAIO AL 31 MAGGIO 2019. SARÀ CONSENTITO ESCLUSIVAMENTE LA VENDITA E L'UTILIZZO DI BUSTE E STOVIGLIE MONOUSO BIODEGRADABILI E COMPOSTABILI. CON QUESTA SCELTA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI IMPEGNA A RENDERE CAPACI, “COMUNE PLASTIC FREE”, OSSIA LIBERO DALLA PLASTICA, TRA I PRIMI IN SICILIA, IN LINEA CON LE DIRETTIVE DELLA COMMISSIONE EUROPEA.



Fermo restando la validità delle nuove norme circa il divieto dell'uso e della commercializzazione di sacchetti e stoviglie di plastica con l'obiettivo di ridurre la quantità di rifiuti ed incrementare la percentuale di raccolta differenziata, stabilite con l'Ordinanza sindacale n. 78 del 4 dicembre 2018, lo stop alla plastica, inizialmente previsto a marzo, viene differito alla nuova data del 31 maggio 2019.

A partire da quel giorno, a Capaci, sarà vietato la vendita e l'utilizzo di stoviglie monouso non biodegradabili nel territorio comunale da parte dei commercianti, delle famiglie e anche di turisti e visitatori.

La nuova decorrenza è stabilita dalla nuova Ordinanza del Sindaco n. 7 del 27 febbraio 2019.

Con il nuovo atto, il Sindaco Pietro Puccio ha così accolto le istanze degli operatori commerciali di poter smaltire le scorte giacenti nei propri magazzini e di riorganizzarsi con la fornitura dei prodotti in materiale biodegradabile.

Lo slittamento della data per il divieto consentirà anche ai cittadini di avere più tempo per assimilare le nuove regole e abbandonare le vecchie abitudini.

"Un piccolo sacrificio - commenta il Sindaco Pietro Puccio - ma ci aiuterà a salvaguardare l'ambiente e poi perché il provvedimento ci permetterà di rispettare i criteri fissati dalle normative nazionali, comunitarie e delle ordinanze del Presidente della Regione Siciliana”.

“Incrementare la quota della raccolta differenziata, diminuendo la percentuale dei rifiuti residuali è l'unico modo per rendere conveniente lo smaltimento dei rifiuti, evitare le pesanti sanzioni previste a carico dei Comuni, e quindi maggiori costi per i singoli cittadini” conclude il Sindaco Pietro Puccio.


Questo in sintesi quanto contenuto nell'ordinanza:
  • 1 - Gli esercenti sul territorio comunale, le attività commerciali, artigianali e di somministrazione/alimenti/bevande, a decorrere dal 31 maggio 2019 non potranno distribuire ai clienti sacchetti da asporto mono uso in materiale non biodegradabile. È consentito esclusivamente, per i successivi 30 giorni a decorrere dall'entrata in vigore della presente ordinanza, l'utilizzo delle eventuali scorte giacenti nei propri magazzini;
  • 2 - I titolari che esercitano sul territorio comunale le attività della ristorazione, quali bar, ristoranti, pizzerie, paninerie, takeaway, rosticcerie, friggitorie e attività similari aventi quale finalità la somministrazione di alimenti e bevande (inclusi gli stabilimenti balneari e i chioschi), a decorrere dal 31 maggio 2019 potranno distribuire agli acquirenti esclusivamente posate, piatti, bicchieri (di qualsiasi dimensione), cannucce, mescolatori di bevande monouso in materiale biodegradabile e compostabile. È consentito, limitatamente ai successivi 30 giorni, la progressiva eliminazione delle eventuali scorte giacenti nei propri magazzini di materiale non biodegradabile;
  • 3 - Agli esercizi per i generi alimentari, quali supermercati, botteghe di vicinato, salumerie ecc. ed ogni altro esercizio e centro vendita abilitato ala vendita di stoviglie per alimentari e cotton fioc, a decorrere dal 31 maggio 2019, data di entrata in vigore ed efficacia della presente ordinanza su questo punto, è fatto esplicito divieto di vendita di qualsiasi materiale monouso in plastica ed altro materiale non biodegradabile quali piatti, bicchieri (di qualsiasi dimensione), cannucce, posate, cotton fioc non biodegradabili, mescolatori di bevande. A decorrere da tale data sarà consentita la vendita nei propri banchi ala clientela esclusivamente di stoviglie e materiale biodegradabile. È consentito, limitatamente ai successivi 30 giorni, la progressiva eliminazione delle eventuali scorte giacenti nei propri magazzini;
  • 4 - I commercianti, i privati, le associazioni, gli enti in occasione di feste pubbliche e sagre potranno distribuire al pubblico, visitatori e turisti, esclusivamente posate, piatti, bicchieri e sacchetti monouso in materiale biodegradabile e compostabile;
  • 5 - I cittadini residenti di questo Comune, a decorrere dalla data di efficacia della presente, si dovranno dotare ed utilizzare sacchetti monouso per la spesa in carta o altro materiale biodegradabile e compostabile, ovvero borse riutilizzabili a rete in stoffa o tessuto;
  • 6 - Coloro che, alla data di efficacia della presente, acquisteranno in esercizi commerciali, artigianali e di somministrazione, alimenti e bevande ubicati sul territorio di questo Comune, hanno l'obbligo di utilizzare per l'asporto a casa dei prodotti acquistati esclusivamente sacchetti monouso in carta o altro materiale biodegradabile e compostabile, ovvero borse riutilizzabili a rete in stoffa o tessuto;
  • 7 - A tutti i visitatori di questo Comune è fatto obbligo di utilizzare esclusivamente posate, piatti, bicchieri sacchetti monouso in materiale biodegradabile e compostabile;



Fonte: R.P.P.

Realizzazione siti web www.sitoper.it