30 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

RIAPERTURA TERMINI BANDO CANTIERI DI SERVIZI

09-06-2014 14:20 - News Generiche
L´AVVISO DEL COMUNE TIENE CONTO DELLA NOTA DELL´ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA CON LA QUALE SI FA CHIAREZZA SUL REQUISITO DELL´EVENTUALE POSSESSO DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE CHE COMPLESSIVAMENTE NON DEVE SUPERARE IL TETTO DI € 150.000,00. GLI INTERESSATI POSSONO PRESENTARE ISTANZA DAL 10/06/2014 AL 19/06/201414.



Su direttiva dell´Assessore ai Servizi Sociali Franca Lisa Giambona, il Funzionario responsabile della I Area ha diffuso un pubblico avviso con il quale si avvisa la cittadinanza che sono riaperti per dieci giorni, a decorrere dal 10/06/2014 ed entro il 19/06/2014, i termini per la presentazione delle istanze di partecipazione ai cantieri di servizi.

Si rende, inoltre, noto che potranno presentare istanza solamente le persone che in occasione del primo bando avente scadenza 11/11/2013 hanno rinunciato a presentare istanza perché non in possesso dei requisiti allora richiesti per il patrimonio immobiliare.

Il presente avviso segue le direttive di chiarimento contenute nella nota prot. 2711/2014 dell´Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, essendo stato quest´ultimo destinatario di numerosi quesiti in occasione del primo bando pubblicato dai comuni.

La questione che più di ogni altra ha costituito oggetto di richiesta di parere è stata quella relativa ai requisiti di ammissibilità per ciò che riguarda il possesso di patrimonio immobiliare.

A tal fine, la suddetta nota 2711/2014 contribuisce a chiarire la Direttiva dell´Assessore Regionale alla Famiglia, al Lavoro ed alle Politiche sociali del 26/07/2013, pubblicata sulla G.U.R.S. del 23/08/2013, con la quale sono stati istituiti i cantieri di servizi.

Nell´Avviso del Comune di Capaci si legge, infatti, che "l´Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, con nota prot. 2711/2014, ha preso atto:
1) che la Direttiva 26 luglio 2013, stabiliva che i soggetti destinatari dei cantieri devono essere privi di patrimonio sia mobiliare che immobiliare, fatta eccezione per l´unità immobiliare adibita ad abitazione principale;
2) che gli uffici regionali hanno rilevato che alcuni nuclei familiari sono stati esclusi, in base a tale direttiva e ai bandi comunali, dalle graduatorie.

Tenuto conto di ciò, con la citata nota 2711/2014, l´Assessorato Regionale della Famiglia ha stabilito che, nell´ambito del valore per l´abitazione principale, "possono rientrare anche le pertinenze della stessa unità immobiliare, ovvero più particelle catastali dell´unità immobiliare adibita ad abitazione principale costituita però da un unico immobile".

La stessa nota regionale ha stabilito che "sono irrilevanti, ai fini dell´ammissione in graduatoria, il possesso di quote indivise di altre proprietà immobiliari, ovvero appezzamenti di terreni, purché il valore catastale, sommato al valore dell´abitazione principale, ove posseduta, non superi la soglia fissata da questo Comune" (pari ad € 150.000,00).

LINK CORRELATI
CANTIERI DI SERVIZIO: PRESENTATE 385 DOMANDE
BANDO PER LA SELEZIONE DELLE PERSONE DA UTILIZZARE NEI CANTIERI DI SERVIZIO
CANTIERI DI SERVIZIO: PUBBLICATA DIRETTIVA ASSESSORIALE

Fonte: R.P.P.
Documenti allegati
Dimensione: 141,09 KB
Dimensione: 465,10 KB
Dimensione: 225,03 KB
Direttiva di chiarimento dell´Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro

Realizzazione siti web www.sitoper.it