22 Novembre 2019
news
percorso: Home > news > News Generiche

TOPONOMASTICA: INTITOLAZIONE DI STRADE A FIGURE FEMMINILI DI RILIEVO

22-10-2019 23:48 - News Generiche
IL SINDACO PIETRO PUCCIO HA APPROVATO L'INTITOLAZIONE DI QUATTRO TRATTI STRADALI A MARIA MONTESSORI, ROSA BALISTRERI, TINA ANSELMI E ROSA PARKS. LA SCELTA DELLA TOPONOMASTICA FEMMINILE È “L'OCCASIONE PER DARE VISIBILITÀ ALLE DONNE CHE HANNO CONTRIBUITO, IN TUTTI I CAMPI, A MIGLIORARE LA SOCIETÀ”


Nei giorni scorsi, il Sindaco Pietro Puccio con proprie determinazioni ha provveduto a denominare 4 vie a donne illustre.

Per i cambi di denominazione e le intitolazioni delle aree di circolazione, la scelta è caduta sui nomi di Maria Montessori, Rosa Balistreri, Tina Anselmi e Rosa Parks, scelte per il loro “contributo alla vita politica e sociale italiana e alla lotta dei diritti civili”.

Questi nomi femminili per intitolare i quattro tratti stradali, rappresentano a suo modo una scelta dal grande significato simbolico perché la toponomastica cittadina è decisamente maschilista, in linea con la tendenza in tutta Italia.

Dal censimento nazionale condotto dall'Associazione "Toponomastica femminile" risulta che la media di strade intitolate a donne va dal 3 al 5% (in prevalenza madonne e sante), mentre quella delle strade dedicate agli uomini si aggira sul 40%.

A Capaci, la percentuale delle strade intitolate a donne è ben al di sotto della già esigua media nazionale, considerato che l'attuale stradario cittadino su oltre 200 vie si contano solo cinque figure femminili (Via Regina Margherita, Via Madre Teresa di Calcutta, Piazza Suora Pagano, Piazza Santa Rosalia, via Madonna delle Grazie).

Ecco perché aver optato per una toponomastica femminile è stato importante perché contribuisce a diffondere la cultura di genere, dare visibilità alle donne che hanno contribuito, in tutti i campi, a migliorare la società.

Una scelta che riflette l'impegno che l'Amministrazione del Sindaco Pietro Puccio ha investito su temi importanti come la lotta alla violenza di genere e la sensibilizzazione sui pari diritti tra uomo e donna.



Fonte: R.P.P.

www.teknoinformaticasitiweb.it