30 Settembre 2022
news
percorso: Home > news > News Generiche

TRENTENNALE DELLA STRAGE MAFIOSA DEL 23 MAGGIO 1992: INAUGURATO IL MEMORIALE AF9222

26-05-2022 20:15 - News Generiche
DAL 23 MAGGIO È FRUIBILE AL PUBBLICO LA VISIONE DELLA PRIMA OPERA D'ARTE DIGITALE DEDICATA ALLA MEMORIA DELLE VITTIME DELLA STRAGE MAFIOSA DEL 1992: SARÀ SUFFICIENTE SCANSIONARE CON IL PROPRIO SMARTPHONE IL QRCODE PUBBLICATO IN HOME PAGE DEL SITO ISTITUZIONALE E NELLE PUBBLICAZIONI DEL COMUNE



Allo scoccare delle ore 17.58 di lunedì 23 maggio, ora della strage, è avvenuta la transizione digitale dell'opera d'arte versione NFT del Memoriale AF9222, ovvero Albero Falcone, 1992, l'anno della strage, 2022, l'anno del trentennale.

L'opera fisica, nata da un progetto dell'Architetto Paolo Albano, lunedì mattina, è stata invece inaugurata all'interno dei Giardini a Lago di Como ai piedi dell'Albero Falcone, e si contraddistingue per la sua forma geometrica: un pentagono, i cui lati, tutti uguali, richiamano le cinque vittime della Strage (Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani E Rocco Dicillo) a simboleggiare che tutte hanno la stessa rilevanza e vanno ricordate in egual misura.

L'opera digitale, realizzata con il supporto del Polo Scientifico e Tecnologico di Comonext, di Lomazzo, Como, è stata donata al Comune di Capaci per volontà dei promotori dell'iniziativa che sono Comune di Como, il Centro Studi Sociali contro le mafie – Progetto San Francesco e la Fondazione Minoprio.

Il Memoriale F9222, in versione digitale sarà accessibile grazie alla tecnologia Blockchain che consentirà di visualizzarlo scansionando con qualsiasi smartphone il QrCode associato, valorizzato dalla sua certificazione unica.

Un'opera quindi alla portata di tutti, che unisce innovazione, giustizia sociale e cultura della legalità, e che contribuisce al nostro proposito di promuovere l'arte - in ogni sua declinazione - come strumento di lotta alle mafie e di educazione alla legalità.

L'Amministrazione Comunale di Capaci ringrazia l'architetto Paolo Albano, ideatore del progetto, e tutti gli altri soggetti coinvolti nella sua realizzazione perché “consente al Comune di Capaci di poter condividere i valori di giustizia e legalità in modo innovativo, entrando nel mondo del Metaverso, la realtà digitale che è in fase di continua espansione”.

Per questa ragione, sottolineano da Palazzo Conti Pilo “È un onore per Capaci ricevere e custodire un'opera di suddetto valore”.


Fonte: R.P.P.

Realizzazione siti web www.sitoper.it