20 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

CORONAVIRUS: NUOVO MODULO DI AUTODICHIARAZIONE PER SPOSTAMENTI

18-03-2020 00:17 - News Generiche
IL MINISTERO DELL'INTERNO HA MESSO OGGI A DISPOSIZIONE UN NUOVO MODELLO PER L'AUTO-DICHIARAZIONE CHE SOSTITUISCE TUTTI I PRECEDENTI. È STATA INTRODOTTA L'INTEGRAZIONE SUL DIVIETO ASSOLUTO DI MOBILITÀ PER I SOGGETTI IN QUARANTENA O AFFETTI DA "COVID-19"


In allegato la NUOVA dichiarazione in pdf COMPILABILE (aggiornata al 17 marzo) dell'autodichiarazione per l'emergenza coronavirus che deve essere stampata (o anche ricopiata a mano su fogli per chi non può stamparla), in caso di controlli, alle forze dell'ordine per gli spostamenti effettuati solo per i seguenti motivi:
  • - Lavoro
  • - Motivi di Salute (visite mediche, emergenze)
  • - Particolari necessità
  • - Rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza
Ogni spostamento delle persone fisiche deve essere comprovato, tramite la nuova autocertificazione.

Con la nuova autocertificazione si dichiara (sotto la propria responsabilità) di:
  • essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio di cui al combinato disposto dell'art. 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 e dell'art. 1, comma 1, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020 concernenti lo spostamento delle persone fisiche all'interno di tutto il territorio nazionale;
  • non essere sottoposto alla misura della quarantena e di non essere risultato positivo al virus COVID-19 di cui all'articolo 1, comma 1, lettera c), del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell' 8 marzo 2020;
  • di essere a conoscenza delle sanzioni previste, dal combinato disposto dell'art. 3, comma 4, del D.L. 23 febbraio 2020, n. 6 e dell'art. 4, comma 1, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell' 8 marzo 2020 in caso di inottemperanza delle predette misure di contenimento (art. 650 c.p. salvo che il fatto non costituisca più grave reato).
La veridicità delle autodichiarazioni sarà oggetto di controlli successivi e la non veridicità costituisce reato. E' comunque consigliato lavorare a distanza, ove possibile, o prendere ferie o congedi che i datori di lavoro sono tenuti a dare. Senza una valida ragione, è richiesto e necessario restare a casa, per il bene di tutti.

IN SINTESI
  • Spostarsi solo per motivi COMPROVATI di lavoro, salute, necessità.
  • Portare sempre con sé il modulo in duplice copia (anche per spostamenti a piedi o in auto, entro il proprio comune)
  • Il modulo può essere compilato anche al momento del controllo.
  • Una copia dell'autocertificazione viene acquisita dalle forze dell'ordine.
  • Le forze dell'ordine possono richiedere ulteriore documentazione (es. lettera datore di lavoro)
  • Ogni autocertificazione verrà esaminata, anche a posteriori.
  • Le dichiarazioni non veritiere sono punite penalmente ai sensi degli art. 495 cp. Gli spostamenti immotivati sono puniti penalmente ai sensi dell'art. 650 c.p. salvo che il fatto non costituisca più grave reato.

Nel caso non sia possibile stampare il modulo l'autocertificazione si può riportare a mano, su carta semplice, e mostrare alle forze dell'Ordine.



Fonte: R.P.P.
Documenti allegati
Dimensione: 686,10 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it