30 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

INCENDIO COLLINA SANTA ROSALIA

26-07-2013 15:40 - News Generiche
LE FIAMME MANDANO IN FUMO CIRCA 2 ETTARI DI MACCHIA MEDITERRANEA. ASSICURATO OGNI SFORZO PER SALVAGUARDARE ALCUNE VILLETTE ABITATE IN PROSSIMITÀ DELL´INCENDIO. PER POTENZIARE L´ATTIVITÀ DI SORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNALE (FINALIZZATA ALLA PREVENZIONE E SEGNALAZIONE DEGLI INCENDI), IL SINDACO SEBASTIANO NAPOLI HA AUTORIZZATO I VOLONTARI LOCALI DI PROTEZIONE CIVILE ALL´USO DI ALCUNI MEZZI COMUNALI PER IL PROSSIMO WEEKEND (SABATO 27 E DOMENICA 28 LUGLIO).


Nel primo pomeriggio di giovedì 25 luglio, un vasto incendio ha interessato il promontorio sovrastante il centro urbano di Capaci. Le fiamme hanno attaccato la vegetazione circostante la collina dove si trova la grotta di Santa Rosalia sfiorando alcune abitazioni. Si calcola che la superficie verde complessiva andata in fumo sia pari a circa 2 ettari. È stato necessario l´intervento dei mezzi dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale. Per domare le fiamme è stato necessario pure l´intervento di due elicotteri.

A loro supporto è intervenuta la sezione cittadina della Protezione Civile che fa capo all´Organizzazione Europea Vigili del Fuoco Volontari di Protezione Civile con l´impiego di quattro volontari che per l´occasione hanno utilizzato l´autobotte comunale.

Le operazioni di spegnimento sono state seguite dal Sindaco Sebastiano Napoli e dal Vice Sindaco Roberto Tarallo preoccupati per la sorte delle villette lambite dall´incendio.

Anche per le prossime ore lo stato di vigilanza rimane in fase di preallerta per il rischio incendi per tutta la Provincia di Palermo, mentre il rischio di ondate di calore è classificato a livello 1 come previsto dal bollettino diramato dalla Sala Operativa del Dipartimento della Protezione Civile della Regione Sicilia.

A tale riguardo, in sintonia con "Le Linee Guida per la lotta agli incendi d´Interfaccia in Sicilia per l´estate 2013", l´Amministrazione comunale si è già attivata per potenziare l´attività di sorveglianza e presidio del territorio autorizzando il distaccamento locale dell´Organizzazione Europea Vigili del Fuoco Volontari di Protezione Civile ad utilizzare l´autobotte e un´autovettura di proprietà comunale al fine di garantire un adeguato livello di sicurezza del territorio comunale in relazione al rischio d´incendio.


L´impiego dei volontari di protezione Civile nell´attività antincendio, infatti, si esplica nell´opera di avvistamento e segnalazione degli incendi d´interfaccia, la cui competenza è del Corpo Forestale della Regione Siciliana, e, nei periodi a maggiore pericolo, possono, sotto il coordinamento di funzionari comunali o della Protezione Civile, essere impiegati nelle attività di primo intervento sul fuoco nelle aree con copertura a bassa vegetazione. Ciò assicurerebbe quell´azione tempestiva sul fuoco (nella prima mezz´ora) indispensabile a contenere la propagazione delle fiamme.

Fonte: U.R.P.

Realizzazione siti web www.sitoper.it