03 Dicembre 2020
eventi
percorso: Home > eventi > appuntamenti

10 FEBBRAIO: IL GIORNO DEL RICORDO

10-02-2011 - appuntamenti
Gio
10
Feb 2011
IN MEMORIA DELLA TRAGEDIA DELLE FOIBE E DELL´ESODO DEGLI ITALIANI DA ISTRIA, FIUME E DALMAZIA

Giovedì 10 febbraio, come ogni anno, si celebra il Giorno del Ricordo della tragedia delle foibe e dell´esodo degli italiani da Istria, Fiume e Dalmazia, istituito con la legge n. 92 del del 30 marzo 2004 "al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia di tutte le vittime delle foibe, dell´esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra, solo perchè italiani, e della più complessa vicenda del confine orientale".



Nella ricorrenza del "Giorno del ricordo" sono previste iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi.
Tali iniziative sono volte a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell´Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il loro contributo allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica, ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all´estero.

La terribile pagina di storia a cui fa riferimento il Giorno del Ricordo è quella che interessò i territori dell´Istria a partire dall´autunno del ´43, subito dopo l´armistizio, fino al 1947, dove furono rastrellate, deportate e uccise migliaia di persone, per lo più italiani, dai partigiani dell´esercito di Tito.

L´inizio dell´eccidio risale al ´43, subito dopo l´armistizio, nell´Istria abbandonata dai soldati italiani e non ancora controllata dai tedeschi, quando i partigiani slavi gettarono nelle foibe (fosse rocciose profonde fino a 200 metri) centinaia di cittadini italiani considerati "nemici del popolo".
Ma fu nel 1945, durante i quaranta giorni dell´occupazione jugoslava, dall´ingresso di Tito il 1 maggio fino all´arrivo delle truppe anglo - americane a metà giugno, che la carneficina delle foibe raggiunse l´apice dell´orrore.

Lo sterminio fu condotto senza distinzioni politiche, razziali ed economiche, seguendo le direttive di Tito che ordinava di eliminare i fautori del nazionalismo. Furono arrestati fascisti, anti-fascisti e partigiani, cattolici ed ebrei, uomini, donne, vecchi e bambini, industriali, agricoltori, pescatori, poliziotti e carabinieri, militari e civili, secondo un disegno che prevedeva l´epurazione attraverso torture, fucilazioni e infoibamenti.

La persecuzione, soprattutto in quella "terra di nessuno" vicina al confine sottoposta all´amministrazione jugoslava, la violenza e l´efferatezza delle esecuzioni, precedute spesso da processi sommari, torture e linciaggi, determinarono l´esodo che nel dopoguerra allontanò quasi tutta la popolazione italiana dall´Istria.

Ancora oggi, dopo circa sessant´anni, non ci sono cifre ufficiali relative ai deportati, agli italiani uccisi durante la prigionia e, soprattutto, agli infoibati scomparsi nell´autunno del ´43 e nella primavera del ´45. Non sono, però, gli zeri in più o in meno a ridurre la portata di questa tragedia, di cui è importante conoscere le cause e le dinamiche per evitare che in futuro qualunque essere umano si possa ritrovare protagonista, vittima o carnefice, di una storia di persecuzione.

(tratto in parte dal dossier sulla Giorno del Ricordo, pubblicato sul sito della RAI) >>>>>>


Nel rispetto di quanto previsto dall´art. 1 della Legge n.92 del 2004 istitutiva del "Giorno del Ricordo" l´Amministrazione Comunale di Capaci dedica a quel dramma questo speciale con link e documenti di approfondimento per invitare la cittadinanza alla riflessione su una delle pagine più nefaste della storia italiana.

Link utili:

Il dossier sul Giorno del Ricordo, pubblicato sul sito del governo italiano

Il sito dell´ANVGD (Associazione nazionale Venezia Giulia Dalmazia)

Il Giorno del Ricordo Da Wikipedia, l´enciclopedia libera.
Documenti allegati
Il testo della legge che ha istituito il Giorno del Ricordo
Dimensione: 932,37 KB
di Francesco Dal Mas (Avvenire, 09.02.2011)
Il testo dell´intervento del Presidente Giorgio Napolitano in occasione della cerimonia di commemorazione del Giorno del Ricordo che si è svolta al Palazzo del Quirinale.
ffff
eventi
[<<] [Dicembre 2020] [>>]
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio