22 Novembre 2019
news
percorso: Home > news > News Generiche

DELEGAZIONE DI CAPACI IN VISITA AL COMUNE GEMELLATO DI ANNENCY/MEYTHET

07-10-2019 13:24 - News Generiche
DAL 4 AL 6 OTTOBRE IL COMITATO DEL GEMELLAGGIO GUIDATO DAL SINDACO PIETRO PUCCIO È STATO OSPITATO DAL COMUNE FRANCESE DELL'ALTA SAVOIA. L'INCONTRO CON LA NUMEROSA COMUNITÀ DI COMPAESANI EMIGRATI.


Un gemellaggio che sia opportunità per tutti, che favorisca lo scambio economico, culturale, commerciale e che diventi patrimonio di conoscenza e arricchimento. Queste le motivazioni che hanno indotto una delegazione del Comune di Capaci, a recarsi in visita (a proprie spese) nello scorso fine settimana alla città gemellata francese di Meythet.

Della delegazione comunale, guidata dal Sindaco Pietro Puccio, hanno fatto parte anche il Vicesindaco Girolamo Billante, il capogruppo Salvo Puccio, i consiglieri comunali Franco Fricano e Letizia Guercio e da Salvo Drago, del Comitato per il Gemellaggio, cui si sono aggregati anche alcuni familiari.

Ad accoglierli i rappresentanti del Comitato per il Gemellaggio del comune francese, fra cui Sylvie Cataldo Lavorel, Presidente del Comitato per il Gemellaggio, e Marie Jo Haldric, Assessore con delega per il Gemellaggio.

Fitto il calendario degli appuntamenti programmati nei tre giorni della visita, alcuni dei quali ha visto la partecipazione di parte dei numerosi compaesani che da decenni risiedono a Meythet, formando una comunità operosa e ben integrata, felici di un rinsaldamento del rapporto di gemellaggio che permette loro di mantenere i contatti con le radici della terra natia.

L'incontro di accoglienza ufficiale si è svolto nella serata di venerdì 4 ottobre, presso il Palazzo comunale della città francese, dove la delegazione comunale è stata ricevuta da Christiane Laydevant, Sindaco delegato di Meythet e Sindaco aggiunto di Annecy.

Nel suo intervento il Sindaco Pietro Puccio ha ribadito l'opportunità di “rilanciare il gemellaggio sulla base di scambi commerciali, culturali ed economici più intensi”, sottolineando che “ad unire le nostre due comunità deve essere un'idea comune di Europa, coinvolgente, aperta, solidale, sinergica, che deve essere interpretata e vissuta come patria comune soprattutto dalle nuove generazioni”.

Il clima festoso e caloroso dell'incontro tra i rappresentanti delle due comunità e dei componenti dei due Comitati per il Gemellaggio è stato impreziosito anche della presenza dal Gruppo di Majorettes d'Élite che si sono esibite insieme alle ragazze pon pon del luogo.



Fonte: R.P.P.

www.teknoinformaticasitiweb.it