12 Maggio 2021
news
percorso: Home > news > News Generiche

VIA CADUTI DI NASSIRYA SUBITO PULITA DOPO LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO SETTIMANALE

22-02-2020 16:27 - News Generiche
AL TERMINE DELLA PRIMA GIORNATA DI VENDITA DELLE BANCARELLE DEGLI AMBULANTI È SCATTATA L’AZIONE DI PULIZIA STRAORDINARIA. “TUTTA L’AREA PULITA ED ORDINATA IN APPENA UN’ORA È SEGNO DELLA MASSIMA EFFICIENZA DELLA MACCHINA AMMINISTRATIVA”


Al termine dello svolgimento del mercatino settimanale, ubicato per la prima volta nella nuova sede di via Caduti di Nassirya, intorno alle 13.30, è scattato il piano per la pulizia straordinaria dell’intera area che ha ospitato i posteggi per la vendita delle attività commerciali dei venditori ambulanti.

Nello stesso istante che iniziavano le operazioni smontaggio degli stalli di vendita, sono entrati in azione un paio di operatori per la raccolta manuale e lo spazzamento. Impiegato un autovettura gasolone per il trasporto dei rifiuti.

Alle ore 14.30, in appena un’ora, le due corsie di via Caduti di Nassirya sono state totalmente ripulite e restituite alla pubblica fruizione.

Il servizio di pulizia è stato appositamente predisposto dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con l’ente gestore della raccolta dei rifiuti, al fine di assicurare il decoro e l’igiene dell’area pubblica adibita al mercatino settimanale.

Da oggi, questo è il modello operativo di intervento che sarà replicato ogni sabato, al termine della giornata lavorativa del mercato settimanale, anzi, nelle prossime settimane, sarà pure potenziato con l’introduzione della raccolta differenziata.

Fondamentale la partecipazione degli operatori commerciali invitati a ripulire lo spazio a loro assegnato e con i quali si è avviato nei giorni precedenti un confronto aperto per una fattiva collaborazione.

“Un ringraziamento agli operatori che sono intervenuti, grazie al loro impegno e la professionalità siamo riusciti subito dopo il mercatino in poco tempo a ripulire l'area destinata alle attività di vendita settomanale” ha commentato il Sindaco Pietro Puccio.



Fonte: R.P.P.

Realizzazione siti web www.sitoper.it