18 Maggio 2021
news
percorso: Home > news > News Generiche

CORONAVIRUS/FASE 2: IL MODULO DI AUTODICHIARAZIONE PER SPOSTAMENTI

03-05-2020 22:18 - News Generiche
IL VIMINALE METTE ONLINE IL NUOVO MODULO, MODIFICATO SULLA BASE DEL DPCM DEL 26/04/2020. IN OGNI CASO IL GOVERNO HA SPECIFICATO CHE PER CHI VA AL LAVORO SI POTRÀ ESIBIRE UN TESSERINO E DI FATTO POTREBBE NON SERVIRE PER ANDARE A FARE SPORT O AL PARCO


In allegato la nuova dichiarazione in pdf COMPILABILE (aggiornata al 26 aprile) dell'autodichiarazione per gli spostamenti motivati, modificato sulla base delle ultime misure adottate con il DPCM del 26 aprile.

Tuttavia, a partire dal 4 maggio, inizio della FASE DUE delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19, l'autocertificazione non sarà più indispensabile per alcuni spostamenti: per chi va al lavoro si potrà esibire un tesserino e non sarà necessario per andare a fare sport o al parco.

Il Ministero dell'Interno ha comunque precisato che può essere ancora utilizzato il precedente modello barrando le voci non più attuali.

Come sempre, gli operatori di polizia avranno comunque dei moduli che potranno essere compilati al momento dalle persone al momento del controllo.

Sebbene, gli spostamenti devono ancora essere giustificati formalmente con il modulo di autocertificazione, i controlli saranno più mirati ad evitare assembramenti, contando sul senso di responsabilità dei cittadini.

Questo l'orientamento del Ministero dell'Interno sull'applicazione delle nuove misure in materia di spostamenti delle persone, espresso nella circolare del 2 maggio diramata ai Prefetti:

"…. sulla possibilità di spostamento delle persone, ferma restando l'assoluta necessità di far leva sul senso di responsabilità dei singoli cittadini, il quadro complessivo delle misure adottate impone di trovare un punto di equilibrio tra il primario obiettivo di salvaguardare la salute pubblica, da perseguire essenzialmente con il divieto di assembramento e, più in generale, con il distanziamento interpersonale e ogni altra forma di protezione individuale, e l'esigenza di contenere l'impatto sulla vita quotidiana dei cittadini" e, pertanto, in questo ambito "la valutazione dei casi concreti dovrà essere affidata ad un prudente ed equilibrato apprezzamento."



Fonte: R.P.P.
Documenti allegati
Dimensione: 780,03 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it